Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

La morte di Clementina Spada a Caltignaga

Vittima:
Clementina Spada
Località:
Caltignaga
Data:
12 aprile 2019
Foto del Castello di Caltignaga, uno dei monumenti più importanti della città
Foto del Castello di Caltignaga, uno dei monumenti più importanti della città (di Alessandro Vecchi, licenza CC BY-SA 3.0)
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Foto del Castello di Caltignaga, uno dei monumenti più importanti della città
Foto del Castello di Caltignaga, uno dei monumenti più importanti della città (di Alessandro Vecchi, licenza CC BY-SA 3.0)

La sera del 12 aprile 2019 Clementina Spada, 87 anni, è stata uccisa a coltellate da suo marito Alberto Porrazzo, 88 anni. Il delitto è avvenuto nella casa dell'anziana coppia in via Asilo a Caltignaga (comune in provincia di Novara detto anche Caltignana) dove l'uomo ha poi tentato di suicidarsi ferendosi al torace e al collo con lo stesso coltello. Soccorso dai sanitari, l'uomo è riuscito a salvarsi venendo ricoverato all'ospedale Maggiore di Novara mentre per la donna non c'è stato nient'altro da fare che constatare il decesso.‍[1]

Il gesto sarebbe stato premeditato: nell'appartamento è stato trovato un biglietto, scritto dal signor Alberto e indirizzato alle tre figlie, in cui l'uomo chiedeva scusa e diceva di voler portare la moglie via con sé. I due coniugi erano entrambi malati e l'anziano, ascoltato dagli inquirenti in ospedale, ha raccontato delle difficili condizioni in cui vivevano che lo hanno gettato nello sconforto. Il giudice per le indagini preliminari ha disposto gli arresti domiciliari per Porrazzo.‍[2]

Nel giugno del 2020 è stato deciso il non luogo a procedere nei confronti di Porrazzo in considerazione dell'esito della perizia psichiatrica che ha rilevato la sua incapacità di intendere e di volere nel momento del delitto. Per l'uomo è stata anche revocata la misura della libertà vigilata.‍[3]

Note

  1. ^ Uccide la moglie malata e tenta suicidio. ANSA.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 17 aprile 2019.
  2. ^ L'anziano che ha ucciso la moglie malata a Caltignaga sarà affidato a una struttura protetta. La Stampa. Archiviato dall'originale. Consultato il 17 aprile 2019.
  3. ^ Caltignaga, uccise l'anziana moglie gravemente malata: non sarà processato. La Stampa. Archiviato dall'originale. Consultato il 14 giugno 2020.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.