Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia precedente

Il femminicidio di Roberta Perillo a San Severo

Vittima:
Roberta Perillo
Killer:
Francesco D'Angelo
Località:
San Severo
Data:
11 luglio 2019
Foto della facciata della Cattedrale Santa Maria Assunta di San Severo dove si sono svolti i funerali di Roberta Perillo
Foto della facciata della Cattedrale Santa Maria Assunta di San Severo dove si sono svolti i funerali di Roberta Perillo (di Tobia Gorrio, licenza CC BY-SA 3.0)
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Foto della facciata della Cattedrale Santa Maria Assunta di San Severo dove si sono svolti i funerali di Roberta Perillo
Foto della facciata della Cattedrale Santa Maria Assunta di San Severo dove si sono svolti i funerali di Roberta Perillo (di Tobia Gorrio, licenza CC BY-SA 3.0)

Roberta Perillo, 32 anni, è stata trovata senza vita nella vasca da bagno del suo appartamento l'11 luglio 2019 a San Severo in provincia di Foggia. Poche ore dopo l'accaduto, il suo fidanzato Francesco D'Angelo, 37 anni, si è presentato in questura confessando l'omicidio.‍[1]

Dalle prime ricostruzioni è emerso che i due avevano una relazione da circa due mesi, ma negli ultimi tempi ci sarebbe stata una serie di litigi a causa della volontà della donna di interrompere il rapporto. L'uomo era andato a casa della compagna e avrebbe minacciato di suicidarsi mentre lei lo avrebbe aiutato a desistere. Da lì sarebbe scattato un violento litigio che ha indotto D'Angelo a toglierle la vita.

Il trentasettenne nell'interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari ha dichiarato di non ricordare i momenti della lite e di essersi accorto solamente di aver strangolato la vittima, provando poi invano a rianimarla.‍[2] Tuttavia l'autopsia svolta sul corpo della trentaduenne ha escluso la morte per strangolamento. Rimarrebbe invece aperta l'ipotesi di decesso per annegamento.‍[3]

Note

  1. ^ Donna uccisa nel foggiano dal fidanzato. ANSA.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 luglio 2019.
  2. ^ Femminicidio San Severo, i ricordi confusi dell'assassino. Autopsia farà chiarezza sulla dinamica. l'Immediato. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 luglio 2019.
  3. ^ Roberta morta nella vasca da bagno: domani l'analisi delle chiamate, sms e whatsapp del suo telefonino. Foggia Today. Archiviato dall'originale. Consultato il 18 luglio 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.