Quantcast
Visualizza menu
Visualizza menu Visualizza campo di ricerca

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Scorri alla news precedente
Scorri alla news precedente

Il femminicidio di Anna Tomasino a Monte Sacro di Roma

Vittima:
Anna Tomasino
Presunto killer:
Miki Trajkovic
Località:
Monte Sacro di Roma
Data:
6 maggio 2019
Foto dell'ingresso della Chiesa di San Giovanni Crisostomo a Roma dove si sono svolti i funerali di Anna Tomasino
Foto dell'ingresso della Chiesa di San Giovanni Crisostomo a Roma dove si sono svolti i funerali di Anna Tomasino (di Croberto68, licenza CC BY-SA 3.0)
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Foto dell'ingresso della Chiesa di San Giovanni Crisostomo a Roma dove si sono svolti i funerali di Anna Tomasino
Foto dell'ingresso della Chiesa di San Giovanni Crisostomo a Roma dove si sono svolti i funerali di Anna Tomasino (di Croberto68, licenza CC BY-SA 3.0)

Anna Tomasino, 89 anni, è stata vittima di un'aggressione durante una rapina avvenuta il 5 maggio 2019 all'interno del suo appartamento di un condominio situato nel quartiere Monte Sacro a Roma. La donna stava parlando al telefono con un'amica quando è stata sorpresa dall'irruzione in casa di diversi uomini. Lei ha gridato cercando di chiedere aiuto, ma uno dei delinquenti l'ha copita alla nuca finendo per farle perdere i sensi. I vicini hanno sentito le urla e nell'affacciarsi verso l'abitazione hanno notato due malviventi che si allontanavano dall'appartamento calandosi da una finestra. Poi sono stati visti fuggire con un auto. L'anziana signora ha riporato delle gravi ferite alla testa ed è stata successivamente trasportata al pronto soccorso. È morta il giorno dopo in ospedale per una probabile emorragia cerebrale.‍[1][2]

Nei giorni seguenti sono state arrestate 5 persone accusate di essere coinvolte nella rapina. Si tratta di cinque rom: Miki Trajkovic, Darko Kostic, Dylan Trajkovic, Dennis Trajkovic e Bidam Sulejmanovic.‍[3] Alcuni già noti alle forze dell'ordine e tutti con a carico precedenti furti, rapine e altri reati. Nello specifico, sarebbe stato Miki Trajkovic a colpire la donna provocandole il trauma alla testa che si è rivelato fatale. È stato possibile risalire alla loro identità quando uno dei componenti della banda si è costituito spontaneamente ai carabinieri. Dalle sue informazioni rese durante l'interrogatorio, sono scattati i mandati di arresto per gli altri quattro uomini. Costoro nel frattempo avevano lasciato la capitale, ma i militari sono riusciti a rintracciarli.‍[4]

A luglio il pubblico magistrato ha chiesto il giudizio immediato per i cinque rom.‍[5]

Note

  1. ^ Roma, anziana massacrata durante una rapina in casa a Montesacro: muore in ospedale. Il Messaggero. Archiviato dall'originale. Consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ Roma, un intero quartiere al funerale dell'anziana uccisa dai rom. Il parroco: "Niente odio". Il Messaggero. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 maggio 2019.
  3. ^ Il rom che ha ucciso l'anziana: sfilza di reati e un'espulsione. Il Giornale. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 maggio 2019.
  4. ^ Roma, omicidio Anna Tomasino, svolta nelle indagini: fermati 5 rom, uno era a Pomezia. Il Corriere della Città. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 maggio 2019.
  5. ^ Anziana uccisa a Montesacro, i rom a giudizio: rito immediato. Il Messaggero. Archiviato dall'originale. Consultato il 22 luglio 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici di terze parti per la raccolta di dati statistici. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando sul tasto "Accetto" o continuando la navigazione interagendo con gli altri elementi della pagina, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.