Quantcast
Visualizza menu
Visualizza menu Visualizza campo di ricerca

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Scorri alla news precedente
Scorri alla news precedente

Il femminicidio di Mihaela Stoicescu a Noventa Vicentina

Vittima:
Mihaela Stoicescu
Presunti killer:
Maurizio Buoniconti ed Enrico Pace
Località:
Noventa Vicentina
Data:
13 marzo 2019
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+

Mihaela Stoicescu, 50 anni, è morta il 13 marzo 2019 a Noventa Vicentina (provincia di Vicenza). La donna, originaria della Romania e residente a Minerbe in provincia di Verona, quel giorno stava accompagnando in auto una nipote di 33 anni, Alexandra Marasescu, al prelievo di una somma di denaro in contanti. Giunte all'ufficio postale di via Andrea Palladio a Noventa, la trentatreenne alla guida ha parcheggiato la macchina ed è scesa per recarsi allo sportello erogatore. Mihaela, rimasta nell'abitacolo parcheggiato nei pressi dell'edificio, viene sorpresa da un malintenzionato che si introduce nel veicolo prendendo il posto del conducente. Lo sconosciuto ha approfittato del fatto che le chiavi fossero già inserite nel blocchetto d'avviamento e ha messo in moto la vettura nel tentativo di compiere la rapina nel più breve tempo possibile.

Per liberarsi della passeggera indesiderata, il ladro ha aperto la portiera per invitarla a scendere, ma la cinquantenne avrebbe opposto resistenza aggrappandosi allo sportello pur di non cedere. Il malvivente è partito con l'auto e ha compiuto una serie di brusche manovre per indurre la signore a desistere, ma è andato a sbattere in strada contro un'ambulanza di passaggio. In quei frangenti Mihaela, rimasta appigliata alla carrozzeria, ha sbattuto violentemente la testa rotolando esanime sull'asfalto. L'uomo ha poi proseguito la sua corsa svoltando in via Carlo Porta dove è andato a sbattere contro un palo di fronte alla sede della Guardia di Finanza. Lì ha lasciato il veicolo incidentato e si è recato in una Fita Panda con targa clonata guidata da un complice dove ha fatto perdere le sue tracce. La signora Stoicescu è stata soccorsa dalla stessa ambulanza che il criminale ha urtato, ma la ferita riportata era troppo grave e ha perso la vita.‍[1]

Nel mese di giugno è stato emesso un ordine di arresto per due uomini: Maurizio Buoniconti, 45 anni, ed Enrico Pace, 29 anni. Entrambi provenienti da Napoli, sono ritenuti dagli inquirenti gli autori dell'aggressione. Secondo le indagini, avrebbero pedinato le due donne e pianificato la rapina nella quale la cinquantenne ha avuto la peggio. Per loro le accuse sono di omicidio volontario, rapina aggravata e riciclaggio.‍[2][3]

Note

  1. ^ Travolta e uccisa. I due banditi l'avevano seguita. Il Giornale di Vicenza.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 13 giugno 2019.
  2. ^ Travolta e uccisa durante rapina. Arrestati i killer. Il Giornale di Vicenza.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 13 giugno 2019.
  3. ^ Rapina con omicidio: preso anche il secondo uomo della gang. Voce Di Mantova. Archiviato dall'originale. Consultato il 17 giugno 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici di terze parti per la raccolta di dati statistici. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando sul tasto "Accetto" o continuando la navigazione interagendo con gli altri elementi della pagina, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.