Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

L'omicidio di Stefania Fragliasso a Napoli

Vittima:
Stefania Fragliasso
Killer:
Costantin Marian Tanafa, Antonio Quirino e Teresa Di Giorgio
Località:
Napoli
Data:
25 marzo 2019
Foto della Chiesa di Sant'Erasmo ai Granili, a pochi passi dal luogo del delitto
Foto della Chiesa di Sant'Erasmo ai Granili, a pochi passi dal luogo del delitto (di Baku, licenza CC BY-SA 3.0)
Foto della Chiesa di Sant'Erasmo ai Granili, a pochi passi dal luogo del delitto
Foto della Chiesa di Sant'Erasmo ai Granili, a pochi passi dal luogo del delitto (di Baku, licenza CC BY-SA 3.0)

La mattina del 25 marzo 2019 il signor Salvatore Russo stava rientrando a casa dopo aver svolto delle commissioni e ha incontrato sua moglie Stefania Fragliasso, detta Stefanina, che aveva appena terminato di fare la spesa giù a pochi passi dal palazzo dove abitavano.

La donna, 76 anni, ha salutato suo marito e ha raggiunto la propria abitazione mentre Salvatore è rimasto giù per parlare con uno dei suoi figli appena giunto sul posto. Durante la chiacchierata i due hanno udito uno strano urlo provenire dall'alto. Successivamente entrambi hanno provato a chiamare la donna al telefono, ma non avevano ricevuto alcuna risposta. Quindi si sono recati nell'appartamento al terzo piano e hanno rinvenuto la signora Stefania morta, distesa sul letto, legata con delle fascette di plastica alle braccia e alle gambe e con gli occhi e la bocca bendati con del nastro adesivo.‍[1]

La tragedia è avvenuta in un complesso residenziale situato in via Santa Lucia ai Filippini nel quartiere Gianturco (Zona Industriale) di Napoli. Secondo gli inquirenti il delitto è stato compiuto da più persone. Dalla dinamica risultava evidente che i responsabili si fossero introdotti in casa nel tentativo di effettuare una rapina. Probabilmente sapevano che in quel momento la vittima non era in compagnia di nessuno. La porta non presentava segni di effrazione, dunque sarebbero entrati col permesso della signora. Tuttavia l'appartamento era in disordine, quindi si presume che la donna a un certo punto abbia opposto resistenza e per evitare che chiedesse aiuto è stata immobilizzata dai malviventi affinché questi avessero le mani libere nel rovistare tra gli effetti personali.‍[2][3] Dall'esame autoptico è risultato che la settantaseienne è morta per asfissia.‍[4]

Circa due mesi dopo il triste evento, i carabinieri hanno arrestato due persone accusate di essere gli autori della rapina. Si tratta di una italiana e di un rumeno. La donna avrebbe agito da persona fidata nell'ottenere dalla padrona di casa il permesso di entrare nell'appartamento. L'uomo invece sarebbe uno scassinatore che avrebbe avuto il compito di aprire eventuali casseforti presenti nell'abitazione. A giugno è stato arrestato un altro sospettato, considerato il basista dell'operazione. Le accuse contestate sono concorso in omicidio e rapina.‍[5][4]

Nell'autunno del 2020 è terminato il processo in primo grado, svolto in rito abbreviato. Costantin Marian Tanafa e Antonio Quirino sono stati condannati all'ergastolo. Teresa Di Giorgio invece ha ottenuto una pena a 15 anni di reclusione.‍[6]

Note

  1. Volto, mani e gambe coperti da nastro adesivo, Stefania uccisa in casa dai banditi: familiari e residenti sconvolti. Voce di Napoli. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 aprile 2019.
  2. Trovata morta in casa, legata e imbavagliata: si indaga sulla vita di Stefania. Stylo24. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 aprile 2019.
  3. Stefania Fragliasso, 76enne uccisa in casa. I carabinieri cercano almeno due uomini. IlSussidiario.net. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 aprile 2019.
  4. a b Napoli, anziana morta durante una rapina in casa: fermato il basista. Repubblica.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2019.
  5. Stefanina, uccisa in casa a Gianturco: arrestati un romeno e una donna. Il Mattino. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 maggio 2019.
  6. Anziana rapinata e uccisa a Gianturco, inflitti due ergastoli. Stylo24. Archiviato dall'originale. Consultato il 25 ottobre 2020.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.