L'omicidio di Maria Luisa Silvestri a Ferrara

Vittima:
Maria Luisa Silvestri
Presunto killer:
Pierpaolo Alessio
Località:
Ferrara
Data:
20 novembre 2019
Foto di via Mazzini, una delle strade più importanti di Ferrara
Foto di via Mazzini, una delle strade più importanti di Ferrara (di Lungoleno, licenza CC BY-SA 4.0)

Maria Luisa Silvestri, 71 anni, è morta la sera del 20 novembre 2019 a Ferrara.

Foto di via Mazzini, una delle strade più importanti di Ferrara
Foto di via Mazzini, una delle strade più importanti di Ferrara (di Lungoleno, licenza CC BY-SA 4.0)

La donna era in macchina insieme al nipote Pierpaolo Alessio, 22 anni, sulla strada di ritorno verso casa, dopo aver trascorso la serata nella pizzeria dove lavorava la madre del ragazzo.‍‍[1] Per motivi non del tutto chiari, l'anziana era stata picchiata dal giovane nell'abitacolo. A soccorrere la pensionata fu un Carabiniere fuori servizio, informato da un'altra persona che aveva assistito alla violenta aggressione all'angolo tra via Modena e via Marconi.

Il nipote oppose resistenza e venne bloccato dal militare con l'aiuto di alcuni passanti. Nel frattempo era stato allertato il pronto intervento medico, giunto sul posto nei minuti successivi. I sanitari tentarono di rianimare la signora in fin di vita, ma le sue condizioni erano molto gravi. L'anziana fu caricata sull'ambulanza, ma morì poco dopo l'arrivo all'ospedale Sant'Anna.‍‍[2]‍‍[3]

Pierpaolo Alessio fu condotto in caserma dove, nell'interrogatorio di fronte al pubblico magistrato, si avvalse della facoltà di non rispondere. Il ragazzo venne così arrestato e condotto in carcere con l'accusa di omicidio volontario.‍‍[4] Il ventiduenne era già noto alle forze dell'ordine, con un passato difficile alle spalle caratterizzato da droga, violenza ed estorsioni. Episodi vissuti anche nel dolore di aver perso il padre in un incidente stradale due anni prima.‍‍[1]

Nel 2017 la vittima lo aveva denunciato dopo l'ennesimo episodio di violenza. Per questo era stato temporaneamente allontanato, ma negli ultimi tempi era tornato a vivere a casa della nonna a Pontelagoscuro, frazione di Ferrara.‍‍[5]‍‍[6] Nel 2018 venne arrestato e sottoposto ai domiciliari per aver estorto denaro ai parenti, probabilmente per l'acquisto di sostanze stupefacenti.‍‍[2]‍‍[3]

Il successivo 23 novembre 2019, il ragazzo, sotto shock per quanto era accaduto, non rispose al giudice per le indagini preliminari durante l'interrogatorio di garanzia. Il gip convalidò la custodia cautelare in carcere.‍‍[7] Nel maggio del 2020 furono chiuse le indagini. La signora Silvestri, già gravata da pregresse condizioni di salute precarie, era deceduta per un'insufficienza miocardica acuta, produttiva di edema polmonare.

L'autopsia stabilì che l'aggressione, non avendo colpito punti vitali, non era stata la causa diretta della morte, ma una concausa determinante. Dunque, secondo i risultati dell'esame autoptico, il ventiduenne non aveva intenzione di uccidere la nonna, anche se l'accusa nei suoi confronti era rimasta quella di omicidio aggravato dall'aver agito nei confronti di un'ascendente e di una persona anziana e indifesa. Fu escluso che il ragazzo, durante il pestaggio, fosse alterato dall'effetto di sostanze alcoliche.‍‍[8]

Nel mese di giugno Alessio era stato sottoposto agli arresti domiciliari.‍‍[9] Nel mese di dicembre il giudice per l'udienza preliminare dispose il rinvio a giudizio del giovane, accusato di omicidio volontario con dolo eventuale. La difesa dell'imputato invece sosteneva l'ipotesi di reato di omicidio preterintenzionale con il supporto di una perizia di parte che indicava la parziale incapacità di intendere e di volere del ventiduenne nel momento dell'aggressione alla nonna.‍‍[10]

Per il consulente che lo aveva esaminato, il ragazzo era affetto da una forma di dissociazione dalla realtà, con tratti paranoidi e depressivi, originatisi già da quando era bambino o adolescente, e acuiti fortemente dopo la morte del padre in un incidente stradale.‍[11] Nel corso per processo, il giudice aveva disposto altre due perizie: una per chiarire gli aspetti del decesso della signora Silvestri, l'altra per accertare la seminfermità mentale dell'imputato.‍[12]

Note

  1. a b Prima in pizzeria dalla mamma, poi l'assurda violenza sulla nonna. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 22 novembre 2019.
  2. a b Percossa dal nipote, anziana muore nella corsa verso l'ospedale. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 21 novembre 2019.
  3. a b Nonna uccisa dal nipote a Ferrara, Maria Luisa Silvestri massacrata a mani nude. il Resto del Carlino. Archiviato dall'originale. Consultato il 21 novembre 2019.
  4. Ferrara, aggredisce la nonna in auto e la uccide a pugni. Repubblica.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 21 novembre 2019.
  5. Delitto annunciato da minacce e botte. Il nipote già condannato per i ricatti. La Nuova Ferrara. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 novembre 2019.
  6. 22enne uccide la nonna massacrandola di pugni. Forse una questione di soldi. L'HuffPost. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 novembre 2019.
  7. Nonna uccisa a pugni. Il nipote non può parlare perché sotto choc. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 novembre 2019.
  8. Nonna uccisa dal nipote, chiuse le indagini. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 maggio 2020.
  9. Nonna uccisa a Ferrara, il nipote lascia il carcere. Il perdono del marito. ilrestodelcarlino.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 20 giugno 2020.
  10. Ferrara, uccise la nonna: nipote rinviato a giudizio per omicidio. La Nuova Ferrara. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 dicembre 2020.
  11. Uccise la nonna, per lo psichiatra era parzialmente incapace d'intendere e volere. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 18 giugno 2021.
  12. Uccise la nonna, il tribunale dispone due perizie. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 18 giugno 2021.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.