Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Bardolino. Donna uccisa dal marito suicida. Il biglietto trovato dal figlio: "Vado al porto a farla finita".

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Felix König (modificata da Martin Kraft) su Wikimedia Commons, licenza CC BY 3.0)

Dopo la notizia della morte di un uomo 78enne, il cui cadavere è stato trovato questa mattina nelle acque del lago di Garda nel comune di Bardolino (Verona), si apprendono dagli inquirenti nuove notizie sul drammatico episodio.

Stando a quanto già riferito in precedenza dai carabinieri, l'uomo prima di compiere l'estremo gesto, avrebbe soffocato la moglie. La donna avrebbe sofferto di una grave malattia.

I carabinieri, inoltre, spiegano che ad accorgersi per primo di quanto fosse avvenuto questa mattina, sarebbe stato il figlio della coppia, dipendente del comune. Recatosi nell'abitazione dei genitori, avrebbe compiuto la tremenda scoperta. La madre giaceva distesa nel letto e accanto avrebbe rinvenuto un biglietto scritto dal padre nel quale era stata annunciata l'intenzione di farla finita al porto del paese.

A quel punto il figlio, si sarebbe dunque recato sul punto indicato dove, purtroppo, il corpo del padre galleggiava in acqua. Successivamente, l'ispezione del medico legale sul corpo della donna avrebbe confermato la presenza di segni riconducibili a una morte non naturale.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.