Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Brindisi. Scappa via dal convivente per le continue vessazioni: un 40enne toscano arrestato per violenza sessuale e maltrattamenti.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Mentnafunangann su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Nella giornata di ieri, 13 giungo 2020, la polizia ha arrestato un 40enne toscano per violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della sua compagna 30enne originaria di Brindisi.

La donna, vittima di soprusi da parte dell'indagato, si è portata presso gli uffici della polizia brindisina, al culmine di reiterate condotte violente e persecutorie. In particolare, dopo essere fuggita dal domicilio toscano, ove aveva intrattenuto la convivenza con l'uomo, la donna trovava rifugio presso l'abitazione dei suoi genitori. Nel corso della convivenza tumultuosa, durata qualche anno, il 40enne rivelava la sua vera natura, ponendo in essere comportamenti violenti e altamente ossessivi, al punto da impedire alla donna di uscire con gli amici e persino con i familiari.

Gli investigatori hanno dimostrato come le condotte contestate, venivano perpetrate con una frequenza inquietante. L'esecuzione del provvedimento cautelare ha determinato la cessazione delle condotte violente dell'indagato, aventi come finalità la mortificazione della dignità della donna, umiliata sistematicamente e costretta a vivere in un clima di terrore.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.