Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Omicidio Paola Malavasi. Sgomento a Fara Novarese per una tragedia assurda. La vittima sarebbe stata strangolata.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia

Si erano lasciati dopo una relazione complicata e che alla fine non ha retto alla prova del tempo. Paola Malavasi, 57 anni di Novara, continuava sia pure occasionalmente a incontrare l'ex convivente Sergio Guerzoni, 63 anni, così come è successo ieri pomeriggio nella casa dell'uomo a Fara Novarese.

La tragedia di sarebbe consumata al culmine di una lite. Delle forti urla sono state sentite dai vicini, lui che le avrebbe messo le mani al collo, stringendo finché lei non si è accasciata al suolo senza vita. Passano pochi minuti e Guerzoni si presenta alla stazione dei carabinieri di Fara: "Ho ammazzato una donna". Stando alle notizie trapelate, nell'interrogatorio in caserma avrebbe reso una piena confessione.

La vicenda ha suscitato molta impressione nel novarese, non solo per le circostanze in cui il delitto è maturato. Sergio Guerzoni è un personaggio conosciuto: negli anni '70 era musicista in diverse band locali, poi rallysta e gestore di attività commerciali. La signora Malavasi collaborava nel negozio della famiglia dell'ex marito, con cui era rimasta in buoni rapporti dopo la separazione.

Cosa abbia portato l'esplodere della violenza da parte del 63enne è presto per dirlo: la verità potrà emergere solo con l'approfondimento delle indagini, a cui stanno lavorando i carabinieri.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.