Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Gorlago. Omicidio Stefania Crotti. Chiara Alessandri condannata a 30 anni di reclusione: riconosciuta la premeditazione.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Gio la Gamb su Panoramio, licenza CC BY-SA 3.0)

Chiara Alessandri è stata condannata a 30 anni di reclusione per l'omicidio di Stefania Crotti, moglie dell'uomo con cui aveva avuto una breve relazione l'estate precedente al delitto. Per i giudici del tribunale di Brescia la 44enne è l'artefice del piano messo in atto a Gorlago (Bergamo) il 17 gennaio 2019, quando, con l'inconsapevole complicità di un amico, aveva portato la vittima nel garage della sua villetta per affrontarla.

Stefania Crotti, a sua volta madre di una bambina di 8 anni, era stata aggredita a colpi di martello. Il suo corpo era stato poi ritrovato semi carbonizzato nelle campagne di Erbusco (Brescia), dove, secondo i successivi risultati dell'autopsia, sarebbe arrivata incosciente ma ancora viva.

Il pm aveva richiesto l'ergastolo contestando l'omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e la soppressione di cadavere. I giudici hanno riconosciuto la premeditazione mentre il secondo reato è stato assorbito dall'omicidio. Accolta la richiesta dell'ergastolo che però, per lo sconto di un terzo della pena previsto dal rito abbreviato, ha determinato la pena a 30 anni.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.