Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Arzachena. Omicidio Zeneb Badir. Richiesto l'ergastolo per i due imputati Jalal Hassissou e Soufyane El Kherad.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Николай Максимович su Panoramio, licenza CC BY 3.0)

La procura di Tempio ha richiesto l'ergastolo per Jalal Hassissou e Soufyane El Kherad, i due impuati nel processo per l'omicidio di Zeneb Badir, 34 anni, uccisa il 23 luglio del 2018 in uno stazzo nelle campagne di Arzachena.

La donna, di cittadinanza marocchina, madre di tre bambini, stando alla ricostruzione degli inquirenti è stata massacrata con pugni e calci alla fine di un litigio e lasciata morire dentro la casa dove si trovava coi due connazionali. Infatti questi ultimi sono accusati anche di non averla soccorsa e portata in ospedale dove la vittima avrebbe avuto qualche possibilità di salvarsi.

Il movente del delitto potrebbe essere legato a una questione di denaro o di gelosia.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.