Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Macerata. Archiviazione indagine su Pamela Mastropietro. Il commento della famiglia: "vuoto normativo da colmare".

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Abraham Sobkowski su Wikimedia Commons, licenza CC BY 3.0)

"L'indagine per le violenze sessuali su Pamela archiviata perché non potè fare denuncia, un vuoto normativo che va colmato". A dirlo è l'avvocato Marco Valerio Verni, zio di Pamela Mastropietro, la ragazza di 18 anni uccisa a Macerata il 30 gennaio del 2018 dal nigeriano Innocent Oseghale.

L'indagine è stata archiviata giovedì scorso dal gip di Macerata che ha accolto la richiesta della procura. Due erano gli indagati per le presunte violenze. L'avvocato ha spiegato: "eravamo preparati a questo esito, purtroppo, anche con riguardo a questa vicenda, la storia di questa giovanissima ragazza ha dimostrato di essere uno sfortunatissimo unicum".

Sull'ordinanza di archiviazione, lo stesso legale sottolinea un passaggio: "il giudice ha evidenziato il difetto normativo che, in casi come questi, impedisce di fatto a terze persone, rispetto alla vittima di un presunto reato, di cercare e magari ottenere giustizia, non potendo essi, allo stato dei fatti, sostituirsi alla suddetta nella presentazione della querela".

"Rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche, dunque, affinché, nelle opportune sedi, si colmi questo vuoto in modo che, nella malaugurata ipotesi dovesse ripresentarsi un episodio simile, non venga negata ai familiari la possibilità di adire autonomamente le vie giudiziarie. Che la vicenda di Pamela serva anche a questo".

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.