Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Palermo. Ragazza aggredita e quasi sgozzata dal fidanzato in Piazza Marina. L'appello degli amici per riportarla a Perugia.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia

Ha rischiato la vita una ragazza brasiliana di 26 anni che qualche giorno fa è finita in prognosi riservata a Palermo dopo essere stata quasi sgozzata dal fidanzato al culmine di una lite in piazza Marina. L'uomo, un 30enne, è stato fermato e portato in carcere.

Per lui l'accusa è di tentato omicidio aggravato: avrebbe colpito ripetutamente la 26enne con un coccio di bottiglia in vetro anche al volto ed al capo, procurandole un profondo taglio al collo. La vittima si trova ora ricoverata in terapia intensiva all'ospedale Civico di Palermo. Dopo le cure del personale medico, è stata posta fuori pericolo, ma ha rischiato seriamente la vita.

La ragazza, trasferita in Italia dal Brasile, si era stabilmente insediata a Perugia. Poi il viaggio a Palermo per inseguire quell'uomo di cui era innamorata, ma che ha finito per aggredirla in modo brutale. E ora lei è sola, così gli amici perugini hanno fatto partire una raccolta fondi lanciata sui social.

"Non ha più nulla - si legge nell'appello su Facebook - né vestiti, né oggetti personali, né supporto dei propri amici, nulla. La sua famiglia è in Brasile, è sola. Le è stato tolto il sorriso e sono state aggiunte molte cicatrici. Aiutiamola! I soldi le saranno spediti con certificazione di arrivo. Le serviranno per ricominciare e poter tornare a Perugia dove i suoi amici l'aspettano con un abbraccio. Un piccolo contributo da parte di tutti noi può fare la differenza! I soldi serviranno per cure mediche, acquisto vestiario e cose essenziali per la sopravvivenza, possibile acquisto biglietto Brasile-Italia per la madre".

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.