Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Non si ferma l'onda di violenza sulle donna in Italia. Due vittime uccise nell'Anconetano e nell'Aquilano.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia

Tre casi di violenza sulle donne negli ultimi due giorni. A Filottrano, in provincia di Ancona, un uomo ha ucciso la moglie, alle prese da anni una grave malattia e poi si è tolto la vita con la pistola che custodiva in casa. A sparare Antonio Pireddu, 60 anni, ex appuntato dei carabinieri, che secondo le prime ricostruzioni era caduto in depressione a causa della malattia della moglie, Ida Creopolo, 59 anni.

Una malattia fa da sfondo anche all'altro omicidio-suicidio, avvenuto a Corfinio, in provincia dell'Aquila. La vittima si chiama Maria Pia Reale, 68 anni. L'assassino, Enrico Marrama, 70 anni, era rientrato a casa dopo un periodo di degenza in ospedale. Tra i due sarebbe scoppiata una lite, poi l'uomo ha aggredito la moglie e l'ha uccisa. Subito dopo Marrama si è suicidato conficcandosi il coltello nel petto.

È in prognosi riservata invece una donna di Abano Terme, nel padovano, dopo che il marito ha sparato colpendola al petto. Anche in questo caso si tratta di una coppia anziana, 85 anni lui, 70 lei. L'uomo, dopo aver sparato alla moglie, ha rivolto la pistola contro sé stesso e si è suicidato. La donna è in condizioni gravi ed è stata immediatamente operata all'ospedale di Padova.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.