Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Lazise. Caso Micaela Bicego. Gli accertamenti degli investigatori e i primi risultati dell'autopsia: si tratterebbe di un suicidio.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Allie_Caulfield su Flickr, licenza CC BY 2.0)

Non si sarebbe trattato di femminicidio, bensì di suicidio. Non sarebbe stato un delitto: la causa della morte va quasi certamente indicata nel gesto volontario. La svolta arriva dall'autopsia, 3 giorni dopo il ritrovamento senza vita della 47enne di Bussolengo, Micaela Bicego nel parcheggio vicino all'ingresso delle Terme di Colà, a Lazise (Venezia).

Causa della morte: "Frattura cranica letale, compatibile con una caduta dall'alto", probabilmente da un traliccio dell'illuminazione nel campo sportivo adiacente all'area di sosta. Traliccio su cui la donna si era forse arrampicata per farla finita dopo l'ingente perdita finanziaria in Borsa e le conseguenti liti col marito. Una ricostruzione che troverebbe conferma da un lungo biglietto scritto dalla vittima e ritrovato nella casa di Lazise.

Il capo della procura scaligera ha deciso di intervenire "per sgomberare il campo dai tanti, troppi equivoci che si sono creati fin dall'inizio intorno a questa triste vicenda". A cominciare dalla matrice della morte di Micaela: "Troppo precipitosamente - dichiara il pm - la si è classificata come un femminicidio, invece la tesi del delitto per quanto ci riguarda ha perso progressivamente forza. L'inchiesta è stata aperta per omicidio volontario per svolgere i più approfonditi accertamenti, ma nessun nome è mai stato iscritto nel registro degli indagati".

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.