Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Milano. Donna trovata morta in casa dai vigili del fuoco: è stata uccisa con più di 50 coltellate.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia

Massacrata con una raffica di coltellate, più di 50, tra torace, addome e schiena. Così è stato trovato ieri pomeriggio il cadavere una 48enne di origini brasiliane a Milano, all'interno dell'appartamento in affitto nel quale alloggiava.

Il suo nome è Manuela, prostituta transgender all'anagrafe Emanuel Alves Rabacchi. A intervenire nello stabile sono stati i vigili del fuoco, chiamati da una condomina per un forte odore di gas. I soccorritori l'hanno rinvenuta di fianco al letto, in un lago di sangue. Per gli investigatori si tratta di un omicidio particolarmente efferato, che lascerebbe pensare a un gesto non premeditato scaturito al culmine di un litigio.

Nell'appartamento c'era tanto gas, ma per fortuna l'intervento dei pompieri ha scongiurato una possibile esplosione. Con ogni probabilità, l'assassino avrebbe ucciso la donna diverse ore prima, lasciando aperti di proposito i fornelli della cucina per provocare uno scoppio e cancellare le prove di ciò che aveva appena commesso.

Le indagini coordinate dalla procura sono in corso per chiarire la dinamica dell'accaduto e ricostruire le ultime ore di vita della vittima alla ricerca dell'autore dell'omicidio.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.