Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Ragusa. Omicidio Maria Zarba. L'ex marito Giuseppe Panascia è stato condannato all'ergastolo.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia

La Corte di Assise di Siracusa oggi pomeriggio, 21 luglio 2020, ha pronunciato la sentenza con cui ha ritenuto colpevole Giuseppe Panascia del reato di omicidio volontario commesso ai danni della ex moglie, Maria Zarba. Per lui è scattata la condanna alla pena dell'ergastolo.

Maria Zarba era stata trovata in casa a Ragusa dal nipote con il cranio fracassato. Fin da subito i sospetti si erano riversati sull'ex marito. Panascia, però, aveva sempre negato di aver ucciso l'ex moglie, arrivando a ipotizzare pure che la stessa potesse essere rimasta vittima di una rapina finita male.

Nonostante le sue dichiarazioni d'innocenza, l'uomo sarebbe stato incastrato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, dalle testimonianze di alcuni parenti e dalle tracce di sangue trovate su alcuni indumenti.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.