Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Foggia. Omicidio Filomena Bruno a Orta Nova. Catturato dopo quasi 5 mesi il latitante Cristoforo Aghilar.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di RDelliSanti su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

È stato catturato dai carabinieri Cristoforo Aghilar, il 37enne evaso dal carcere di Foggia durante le violente proteste del 9 marzo scorso scaturite dall'emergenza Coronavirus. Secondo quanto appreso, è stato rintracciato in un casolare a Minervino Murge, nella provincia di Barletta-Andria-Trani.

L'uomo era in carcere per l'omicidio dell'ex suocera, Filomena Bruno, lo scorso 29 ottobre a Orta Nova, nel Foggiano. Dopo la fuga, la famiglia della donna era stata costretta a trasferirsi in una località protetta. "Siamo sollevati per questa cattura, ora figli e parenti della vittima possono rientrare a Orta Nova", ha detto all'ANSA l'avvocato Michele Sodrio, che difende la famiglia.

"Deve iniziare immediatamente il processo per il brutale omicidio e mi auguro - aggiunge - che i giudici riconoscano anche il grave stalking contro la vittima nei mesi precedenti l'omicidio". I familiari avevano fatto causa all'Arma dei Carabinieri per mancata protezione alla donna: "Filomena Bruno prima di essere uccisa aveva denunciato più di una volta le minacce ricevute da Aghilar".

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.