Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Soci di Bibbiena. Inaugurata una Panchina Rossa contro la violenza sulle donne all'ingresso dell'Area Verde.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Valeri Rossano su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

È stata ufficialmente inaugurata la panchina rossa contro la violenza sulle donne nella bellissima area verde della zona artigiana a Soci, frazione di Bibbiena in provincia di Arezzo. L'area verde è nata tanti anni fa grazie al buon cuore e al lavoro delle circa 15 famiglie del Comitato omonimo.

La panchina, che accoglie famiglie e ragazzi di ogni età, è posta all'entrata del complesso che sorge in una delle aree produttive del paese. In essa l'amministrazione comunale ha posto una targa con una frase di Shakespeare e il numero verde antiviolenza 1522. Il verso riporta: "Ma la tua eterna estate non dovrà svanire, non perdere la bellezza che possiedi. Non dovrà la morte farsi vanto che tu vaghi nella sua ombra. Quando in eterni versi nel tempo tu crescerai, finché uomini respireranno o occhi potran vedere, queste parole vivranno e dovranno vita a te".

L'Assessora e presidentessa della Commissione Pari Opportunità del Comune, Martina Cipriani, ha commentato: "Sono stata molto felice di accogliere la chiamata di Clara Tizzanini in rappresentanza di tutte le 15 famiglie che si prendono cura di quest'area. Contenta di prendere parte a questo progetto che parla di rispetto per le donne e di prevenzione di atti di violenza contro le stesse. Un piccolo gesto, ma estremamente significativo se consideriamo che la panchina è stata posta all'ingresso di un luogo molto frequentato da giovani e famiglie".

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.