Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Como. Condannato per violenza sessuale e allontanato dalla città: ritorna per perseguitare di nuovo la vittima.

Miniatura della notizia

L'aveva molestata sessualmente, era stato condannato e allontanato da Como nel 2017, ma Abdelfatth Ali, 54enne di origini libiche, è riuscito a tornare, ritrovare quella donna e ricominciare a perseguitarla.

Ora è stato raggiunto da un divieto di avvicinamento, e per lui è stato chiesto il processo con giudizio immediato. Tre anni fa l'uomo era ospite del centro di accoglienza allestito dalla Prefettura in via Regina al cui interno lavoravano gli operatori della Croce Rossa. Le attenzioni di Ali si erano indirizzare verso una volontaria, più volte avvicinata e molestata. Per questo era stato condannato per violenza sessuale.

L'uomo nel frattempo era stato allontanato da Como e mandato a Brindisi, ma nel giro di qualche mese era riuscito a tornare a Como. Il centro migranti nel frattempo era stato dismesso, ma Ali a ottobre 2019 è riuscito comunque a rintracciare quella stessa operatrice, ricominciando a perseguitarla.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.