Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Caltagirone. Caso Caterina Di Stefano. Il marito alla polizia: "Abbiamo litigato, poi non ricordo". È accusato di omicidio.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di trolvag su Panoramio, licenza CC BY-SA 3.0)

Giuseppe Randazzo, 50 anni, in evidente stato confusionale ha ammesso di avere litigato con sua moglie sul pianerottolo della loro casa. Poi i tanti non ricordo e no so. Al termine di un lunghissimo interrogatorio durato molte ore è stato condotto in carcere con l'accusa di omicidio volontario.

È accusato di avere ucciso ieri pomeriggio la coniuge Caterina Di Stefano, 46 anni. Sul corpo della vittima evidenti segni di violenza che hanno indotto gli investigatori ad arrestare l'uomo. L'arresto è scattato in quanto il 50enne, al momento dell'arrivo della polizia, si trovava sul luogo del delitto.

La coppia sarebbe stata in crisi perché lei, dopo mesi di continui litigi, aveva deciso di percorrere la strada della separazione.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.