Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Crema. Sabrina Beccalli non si trova. Adesso la procura non esclude che i resti nell'auto carbonizzata siano della vittima.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia

Le ricerche di Sabrina Beccalli hanno portato a un nulla di fatto. E, considerata l'ostinazione di Alessandro Pasini nel sostenere di averne bruciato il corpo nell'auto di lei, una Fiat Panda, adesso la procura ora non esclude che quelli rinvenuti nella vettura carbonizzata possano essere resti umani.

Così è stata richiesta la disponibilità di riesaminare quei resti che, per due veterinari, erano invece di un cane. Il pm Roberto Pellicano ha spiegato: "riteniamo utile sottoporre realmente ad una perizia i resti del corpo ritrovati nell'auto". Resti che "si limitano alle ossa, posto che i tessuti del tutto carbonizzati non si prestavano, sin da subito, ad alcun accertamento particolare".

Qualora fossero davvero quelli di Sabrina, non si alleggerirebbe la posizione di Pasini che, come ha confessato lui stesso, aveva cercato di cancellare le tracce, tagliando il tubo del gas della caldaia, nell'intenzione di far saltare per aria la casa dove, a suo dire, la vittima sarebbe morta per overdose. Ma chi indaga crede che la causa del decesso sia differente.

Pasini potrebbe aver colpito con violenza la donna, dopo una avances rifiutata. L'autopsia sul cadavere lo avrebbe smascherato: per questo avrebbe bruciato il corpo della 39enne.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.