Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Roma. Tenta di violentare una ragazza nel bagno di un fast food: fermato un giovane 21enne.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di MirroMan65 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Ha scelto la sua vittima in un fast food, ha aspettato che andasse in bagno, l'ha seguita e ha tentato un approccio sessuale: è accaduto ieri sera, 4 settembre, in un locale di Corso Francia a Roma e un 21enne è stato fermato dalla polizia.

L'aggressore, per vincere la resistenza della ragazza, l'ha minacciata pesantemente, ma la vittima è comunque riuscita a fuggire chiedendo aiuto ai gestori del fast food. L'individuo, con il volto parzialmente coperto da un cappellino e una mascherina nera, è poi fuggito su corso Francia.

L'allarme è arrivato al 112 e, in brevissimo tempo, alcune pattuglie del commissariato Ponte Milvio, sono arrivate in zona. Un equipaggio ha raccolto le testimonianze e soccorso la ragazza mentre un'altra pattuglia ha perlustrato la zona e, dietro un muretto, ha trovato il giovane che cercava di nascondersi.

Le riprese delle telecamere, le testimonianze dei dipendenti e di alcuni clienti e il riconoscimento della vittima stessa, hanno permesso agli investigatori di applicare il fermo di indiziato di delitto che ha portato il 21enne nel carcere di Rebibbia.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.