Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Lecco. Organizzava violenze sessuali di gruppo ai danni della moglie: un manager condannato a 6 anni di reclusione.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Николай Максимович su Panoramio, licenza CC BY 3.0)

Accusato di aver organizzato stupri di gruppo sull'allora moglie a Milano, un noto professionista di Lecce è stato condannato dal tribunale di Milano a 6 anni e 8 mesi di reclusione. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, i fatti erano avvenuti tra il novembre 2016 e il gennaio 2017.

L'uomo, operante come manager, al rientro della sua attività lavorativa all'estero, organizzava nel capoluogo milanese festini e appunto stupri di gruppo pagando anche i violentatori. La moglie, di origini straniere e in fase di separazione, aveva raccontato il fatto in una denuncia depositata alla Procura di Lecco. Le indagini dei carabinieri della Stazione di Colico appurarono che il malintenzionato costringeva "la moglie convivente a subire diversi episodi di violenze sessuali di gruppo, a cui lo stesso partecipava".

Nel fascicolo, trasmesso poi alla Procura di Milano, il manager era anche accusato di aver protratto, dal 2007 al 2019, maltrattamenti in famiglia, in particolare violenze verbali, fisiche e psicologiche, nei confronti della moglie nonché verso un figlio all'epoca minorenne, ma in questo caso solo verbali e psicologiche.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.