Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Iolo di Prato. Ieri l'ultimo saluto a Claudia Corrieri nella Chiesa di San Pietro. "Sei stata un angelo in terra".

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di MassimilianoGalardi su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

"La vita vince la morte". Con queste parole, pronunciate da don Giancarlo Innocenti, ieri la comunità di Iolo a Prato ha salutato Claudia Corrieri: la 38enne uccisa a La Briglia di Vaiano, dal compagno 50enne Leonardo Santini, che poi si è suicidato gettandosi dal ponte sospeso delle Ferriere a San Marcello Pistoiese.

Nella Chiesa di San Pietro si sono celebrati i funerali alla presenza dei genitori, stretti in un silenzioso e composto abbraccio, e di tanti amici. Sulla bara bianca, rose di colore bianco e rosa, un mazzo di girasoli e la foto sorridente di Claudia. Una donna energica, "che amava la vita – ha detto il parroco – ma rimasta vittima di un abisso di violenza mortale".

I genitori della trentottenne hanno affidato a poche righe il loro commosso ringraziamento per la vicinanza dimostrata in questi giorni di profondo dolore da tutti i parenti e i conoscenti. "Sei stata un angelo in terra, preghiamo affinché l'amore sovrasti sempre il male". Le offerte raccolte durante la cerimonia funebre serviranno in parte a provvedere alla bimba di 2 anni rimasta senza una madre e un padre.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.