Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Ravenna. A Massa Castello l'inaugurazione di una Panchina Rossa in memoria di Elisa Bravi, uccisa dal marito lo scorso dicembre.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Hajotthu su de.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 3.0)

Domenica 11 ottobre, alle ore 10.30, davanti al piccolo cimitero di Massa Castello, frazione della città di Ravenna, si terrà una significativa cerimonia in memoria di Elisa Bravi, la 31enne uccisa dal marito Riccardo Pondi nella notte tra il 18 e il 19 dicembre 2019 nella sua abitazione a Bagnacavallo.

In suo ricordo saranno installate una Panchina Rossa, divenuta il simbolo di una campagna internazionale di sensibilizzazione contro il femminicidio, e una targa per affermare il messaggio di un forte no a qualsiasi forma di violenza sulle donne.

L'evento ne ha richiamato un altro: la realizzazione di oltre 170 mascherine rosse da parte di un gruppo di donne di Mezzano che saranno distribuite durante la cerimonia a fronte di una libera offerta, divenute un accessorio di attuale necessità: vogliono richiamare la bocca coperta a soffocare l'urlo di aiuto delle donne che subiscono violenza.

Per quanto riguarda l'iter giudiziario, il 6 novembre è fissata l'udienza che vedrà il giudice decidere sulla richiesta del difensore di Pondi di concedere all'imputato il rito abbreviato. Udi, Demetra e Associazione dalla Parte dei Minori dovrebbero costituirsi parte civile nel processo.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.