Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Trecate. Omicidio Barbara Grandi. Arriva il rinvio a giudizio per Domenico Horvat: la Procura contesta anche la premeditazione.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Ateneo su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

È stato rinviato a giudizio Domenico Horvat, il 30enne disoccupato di Trecate (Novara) accusato di aver ucciso la compagna Barbara Grandi, 37 anni, il 20 novembre dello scorso anno. Per gli inquirenti l'omicidio, avvenuto nella casa della coppia, sarebbe arrivato al culmine di un litigio, maturato in un contesto di pregressi rapporti tesi, testimoniati anche dai vicini di casa.

Horvat, però, ha sempre negato e parlato di un'aggressione da parte di una banda di romeni piombati in casa durante la notte: "Volevano rubare, hanno ammazzato Barbara mentre io avevo perso conoscenza per le botte che mi hanno dato".

Ma gli indizi raccolti a suo carico sono schiaccianti. All'esito delle indagini dei carabinieri, tutto fa pensare a una violenta aggressione in cui Barbara è stata accoltellata dal convivente 77 volte. La vittima avrebbe sofferto una lunga agonia durata ore prima di perdere la vita, mentre l'assassino continuava a sferrare fendenti ovunque.

La procura contesta l'omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi, oltre ai maltrattamenti in famiglia.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.