Menu Ricerca voce
Menu
Domani sarà la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le Donne.

È una ricorrenza importante che, nell'obiettivo di eliminare qualsiasi forma di violenza nella piena affermazione dei diritti di tutti gli esseri umani, pone una marcata attenzione sul fenomeno della violenza contro le donne.

È stata ufficialmente istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999 con la risoluzione 54/134 che richiamava i principi espressi nella risoluzione 48/104 del 23 dicembre 1993 sull'eliminazione della violenza contro le donne.

Il suddetto documento riconosce che la violenza contro le donne rappresenta, storicamente, la manifestazione della disuguaglianza tra i generi che ha portato nel tempo gli uomini alla dominazione e alla discriminazione nei confronti delle donne. Fenomeni che hanno ostacolato l'avanzamento delle donne nella società, spesso ponendole in posizioni di subordinazione.

Per questi motivi l'Assemblea ha ritenuto urgente il bisogno di istituire una giornata per ricordare che la violenza perpetrata sulle donne costituisce un ostacolo all'uguaglianza, la sicurezza, la libertà, l'integrità e la dignità di tutti gli esseri umani.

È stato scelto quel giorno per commemorare le "Sorelle Mirabal", tre donne uccise il 25 novembre del 1960 nella Repubblica Dominicana per essersi opposte alla dittatura di Rafael Trujillo, presidente che aveva governato il paese centroamericano dal 1930 al 1961.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Latina. Donna picchiata e chiusa sul balcone per punizione dal compagno: un 40enne agli arresti domiciliari.

Miniatura della notizia (Miniatura di Erik su Flickr, licenza CC BY-SA 2.0)

Nel corso dell'attività di prevenzione e controllo del territorio, la Polizia ha tratto in arresto un 40enne originario di Napoli e residente a Latina, per sequestro di persona, atti persecutori, maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della compagna.

Nel pomeriggio del 17 ottobre, un agente, libero dal servizio, è intervenuto per aiutare una donna picchiata e rinchiusa fuori, nel terrazzo di casa, per punizione dal proprio compagno. La vittima, con l'aiuto del poliziotto residente nello stesso stabile, è poi riuscita a scavalcare il terrazzo ed a giungere l'appartamento attiguo.

Al personale intervenuto ha riferito che il proprio compagno, dopo averla strattonata con violenza, le aveva impedito di uscire di casa, chiudendo la porta a chiave, segregandola poi fuori al terrazzo e impedendole anche di rientrare all'interno dell'appartamento.

Il 40enne è stato fermato sulle scale del palazzo, mentre tentava di andare via, ed è stato accompagnato in Questura. Il Magistrato di turno, all'esito della denuncia sporta dalla donna, e in considerazione dei numerosi precedenti penali e di Polizia per le condotte violente dell'uomo, ha disposto nei suoi confronti gli arresti domiciliari.

La donna nel frattempo ha ricevuto le cure dai medici del Pronto soccorso dell'Istituto Chirurgico Ortopedico Traumatologica di Latina, con prognosi di 5 giorni per contusioni alla mano e all'anca sinistra, con l'immobilizzazione dell'arto contuso.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.