Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Milano. Entra in casa della ex compagna e non vuole più uscire: arrestato per atti persecutori un 38enne, già ammonito dal Questore.

Miniatura della notizia

Ha finto di dover recuperare delle cose dalla sua vecchia casa. Poi, una volta all'interno, ha fatto di tutto per restarci. Un uomo di 38 anni, cittadino italiano, è stato arrestato mercoledì scorso dalla polizia a Milano con l'accusa di atti persecutori nei confronti della sua ex moglie, una coetanea.

A dare l'allarme, nel tardo pomeriggio, è stata la stessa donna, che ha telefonato al 112 segnalando che l'ex compagno non voleva lasciare la loro vecchia abitazione. Una volta sul posto, gli agenti hanno accertato che la storia tra i due era finita più di un mese fa e che da allora il 38enne aveva iniziato a perseguitarla, telefonandole di continuo e presentandosi spesso sotto casa sua, tanto da creare nella vittima un grave stato d'ansia.

I poliziotti hanno poi scoperto che in passato il Questore aveva già ammonito l'uomo per violenza domestica proprio nei confronti della ex.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.