Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Pavullo Nel Frignano. Omicidio Alessandra Perini. Il marito Davide Di Donna scarcerato: sottoposto agli arresti domiciliari.

Miniatura della notizia (Miniatura di Valter Turchi su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Davide Di Donna, il panettiere 50enne di Pavullo Nel Frignano (Modena), finito in carcere con l'accusa di omicidio preterintenzionale a metà ottobre in seguito alla morte della moglie Alessandra Perini, è stato scarcerato e sottoposto agli arresti domiciliari.

Secondo quanto riporta il quotidiano LaPressa.it, l'uomo si trova nella parte non sequestrata della propria casa a Sant'Antonio, frazione di Pavullo. Il decesso della moglie è avvenuto la tarda serata del 1° ottobre scorso, durante una disperata corsa del 118 in ospedale, dopo un malore avvenuto in casa. Il 50enne aveva parlato di una caduta dalle scale e di altre cadute in casa, ma non è stato interamente creduto dagli inquirenti.

Lo svenimento della signora Perini, secondo gli esami autoptici, era riconducibile all'aggravarsi di un trauma cranico avvenuto nelle 24-48 ore prima. Le lesioni riscontrate sul suo corpo al Pronto Soccorso, che non combaciavano con le cadute raccontate dal marito, avevano indotto la Procura ad aprire un fascicolo e a disporre i vari accertamenti. Oltre a un'emorragia subdurale di verosimile origine traumatica, l'autopsia aveva anche riscontrato ulteriori ecchimosi pregresse in altre parti del corpo.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.