Menu Ricerca voce
Menu
Oggi è la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le Donne.

È una ricorrenza importante che, nell'obiettivo di eliminare qualsiasi forma di violenza nella piena affermazione dei diritti di tutti gli esseri umani, pone una marcata attenzione sul fenomeno della violenza contro le donne.

È stata ufficialmente istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999 con la risoluzione 54/134 che richiamava i principi espressi nella risoluzione 48/104 del 23 dicembre 1993 sull'eliminazione della violenza contro le donne.

Il suddetto documento riconosce che la violenza contro le donne rappresenta, storicamente, la manifestazione della disuguaglianza tra i generi che ha portato nel tempo gli uomini alla dominazione e alla discriminazione nei confronti delle donne. Fenomeni che hanno ostacolato l'avanzamento delle donne nella società, spesso ponendole in posizioni di subordinazione.

Per questi motivi l'Assemblea ha ritenuto urgente il bisogno di istituire una giornata per ricordare che la violenza perpetrata sulle donne costituisce un ostacolo all'uguaglianza, la sicurezza, la libertà, l'integrità e la dignità di tutti gli esseri umani.

È stato scelto quel giorno per commemorare le "Sorelle Mirabal", tre donne uccise il 25 novembre del 1960 nella Repubblica Dominicana per essersi opposte alla dittatura di Rafael Trujillo, presidente che aveva governato il paese centroamericano dal 1930 al 1961.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Maddaloni. Una Panchina Rossa per ricordare Maria Tedesco e dire No alla violenza sulle donne.

Miniatura della notizia (Miniatura di Kris de Curtis su Flickr, licenza CC BY 2.0)

Il Rotary Club, il Rotaract e l'interact Maddaloni-Valle di Suessola, a conferma della loro vicinanza al territorio e nella loro quotidiana attività sociale, dedicano una Panchina Rossa alle vittime di femminicidio.

L'iniziativa si terrà in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Maddaloni, guidata dal Sindaco Andrea De Filippo il quale ha immediatamente dato l'assenso alla nobile iniziativa promossa dal Rotary Club. Una panchina, individuata dall'Amministrazione Comunale, ubicata in via San Francesco, nei pressi proprio della Casa Comunale, sarà interamente dedicata al colore rosso per ricordare le tante e ingiuste vittime di femminicidio.

Soprattutto un pensiero non può non essere rivolto alla giovane Maria Tedesco, originaria proprio di Maddaloni, la cui vita è stata spezzata dalla mano dell'uomo che diceva di amarla. Sulla Panchina Rossa che sarà dedicata alle vittime della violenza sarà apposta un'apposita targa che riporta il numero nazionale antiviolenza 1522 in modo da offrire uno strumento utile per chi desidera intraprendere un percorso di sostegno.

Dall'Amministrazione Comunale, il Vice Sindaco Luigi Bove, che in collaborazione con il Rotary sta curando l'iniziativa, afferma: "L'Amministrazione Comunale ha un rapporto di fattiva collaborazione con realtà associative importanti come quelle del Rotary Club che spendono gran parte del loro impegno per portare avanti temi sociali delicati e che richiedono il massimo dell'attenzione da parte delle Istituzioni di ogni livello. Con il Sindaco De Filippo e i componenti della giunta abbiamo individuato la panchina a due passi dalla sede comunale che sarà utile per questa iniziativa simbolica fondamentale per dire basta alla violenza di genere e alla violenza in nome dell'amore".

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.