Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Savona. Omicidio Deborah Ballesio. Confermata anche in Corte d'Appello la condanna all'ergastolo per l'ex marito Domenico Massari.

Miniatura della notizia (Miniatura di LANOEL su Panoramio e Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

È stato confermata anche in Corte d'Assise d'Appello la condanna all'ergastolo per Domenico "Mimmo" Massari, il 54enne che il 13 luglio del 2019 uccise con sei colpi di pistola, ai bagni Aquario di via Nizza a Savona, l'ex moglie Deborah Ballesio.

Per l'uomo, accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, ma anche di lesioni personali, ricettazione di pistola, porto e detenzione abusiva di arma da sparo, sequestro di persona e porto abusivo di coltello, è stata riqualificata l'aggravante in merito al fatto che non era separato ma che era invece divorziato dalla vittima.

Il delitto si era consumato durante una serata di festa. La donna si stava esibendo al karaoke quando si era improvvisamente trovata davanti l'uomo, che l'aveva freddata a colpi d'arma da fuoco. Poi il killer era fuggito facendo perdere le proprie tracce, ma due giorni dopo si era costituito nel carcere di Sanremo dove, per attirare l'attenzione degli agenti della penitenziaria, aveva sparato tre colpi di pistola in aria.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.