Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Maranello. Tentato omicidio della 33enne sparata alla testa dal compagno: la vittima è fuori pericolo, ma rimane ricoverata.

Miniatura della notizia (Miniatura di Captain Raju su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

È in buone condizioni di salute la 33enne di Maranello (Modena) ferita alla testa da un proiettile esploso dal compagno. La donna, fanno sapere dall'ospedale di Baggiovara, è stata sottoposta a un intervento chirurgico per estrarre il proiettile che, solo miracolosamente, non ha colpito organi vitali.

La vittima è fuori pericolo, ma rimane tuttavia in osservazione, ricoverata nel reparto di neurochirurgia. La sua prognosi è riservata. Un tentato omicidio che fortunatamente non è maturato in un femminicidio.

L'uomo, subito dopo aver compiuto il gesto, si è presentato in caserma dai Carabinieri convinto di aver ucciso la compagna e madre dei loro tre figli. I militari e il 118 entrati nell'appartamento hanno trovato al donna ferita e in stato di choc, poi la corsa in ospedale e l'intervento che le ha salvato la vita.

L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e ora si trova rinchiuso nel carcere di Modena in attesa dell'interrogatorio di garanzia. All'origine dell'accaduto la gelosia e l'incapacità di lui di accettare la fine della relazione.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.