Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Tribunale di Ivrea. Picchiata e violentata nel bosco durante il lockdown. Un 31enne condannato a 6 anni di reclusione.

Miniatura della notizia (Miniatura di Davide Papalini su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

È stato condannato a sei anni di reclusione dal tribunale di Ivrea il 31enne, senza fissa dimora di nazionalità romena, a processo per violenza sessuale, rapina e lesioni personali.

L'uomo era stato arrestato dai carabinieri ad aprile, in pieno lockdown, dopo l'aggressione a una ragazza italiana di 27 anni che, trascinata in un bosco tra Strambino e Romano Canavese, era stata picchiata e violentata.

La vittima si è costituita parte civile. La sentenza è stata pronunciata dalla giudice Marianna Tiseo. Il processo si è svolto col rito abbreviato che ha comportato lo sconto di un terzo della pena per l'imputato.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.