Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Gattatico. Evade dagli arresti domiciliari per picchiare la ex moglie: disposta la custodia cautelare in carcere per un 59enne.

Miniatura della notizia (Miniatura di Bucaramango su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Era agli arresti domiciliari perché accusato di lesioni personali aggravate e sequestro di persona nei confronti della ex moglie. Malgrado ciò, lo scorso 21 dicembre è evaso per raggiungere la donna che si apprestava ad andare al lavoro, aggredendola e picchiandola.

Protagonista della vicenda un cittadino marocchino 59enne, arrestato dai Carabinieri di Gattatico (Reggio Emilia), e condotto in carcere in seguito alla decisione del Gip del Tribunale di Reggio Emilia di aggravare la misura cautelare emessa inizialmente.

Ad allertare i militari era stata la stessa donna, un'operaia 49enne raggiunta dall'ex marito che, dopo averla strattonata e costretta con forza a uscire dalla macchina, non ha esitato a prenderla a pugni, finendo per essere arrestato.

Il 59enne era finito ai domiciliari lo scorso mese di agosto: benché gravato da una tripla misura cautelare - allontanamento dalla casa familiare, divieto di avvicinamento a meno di 150 metri dall'ex moglie e da tutti i luoghi da lei abitualmente frequentati e divieto di dimora - aveva aggredito la donna perforandole il timpano con un forte schiaffo al volto e afferrandola per la gola.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.