Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Corsico. Una 32enne aggredita dopo una lite per futili motivi. La vittima finisce all'ospedale: 21 giorni di prognosi.

Miniatura della notizia (Miniatura di Andrea Albini su Panoramio e Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Aggredita dal compagno, è stata trovata riversa a terra sul pavimento di casa con contusioni alla testa, al collo e agli arti, secondo quanto riferisce l'Areu (Azienda regionale emergenza e urgenza). Saranno i Carabinieri della Compagnia di Corsico (Milano) a fare luce su quanto avvenuto intorno alle 3.00 di ieri mattina, 27 dicembre, in un'abitazione del posto.

La vittima, una 32enne, è stata soccorsa da un'ambulanza del 118 e, successivamente, è stata trasportata in codice giallo all'ospedale San Carlo di Milano dove, dopo i primi esami in pronto soccorso, è stata dimessa con una prognosi di 21 giorni e con la diagnosi di "trauma cranico commotivo, ferita al volto, con tumefazione ed ecchimosi sopraccigliare destra".

A seguito della denuncia della donna, i militari appuravano che la lite era scaturita per futili motivi dovuti anche allo stato di ubriachezza dell'uomo che l'aveva ripetutamente colpita con pugni e calci, sbattuto la testa contro il muro ed inoltre afferrata per il collo. Solo successivamente la stessa, riuscendo a divincolarsi, era riuscita a raggiungere il pianerottolo gridando e chiedendo aiuto ai vicini di casa.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.