Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Marina di Bibbona. Denunciò in estate di essere stata violentata in spiaggia. Quattro ragazzi della Val di Cecina agli arresti domiciliari.

Miniatura della notizia (Miniatura di Mediatus (H.J.) su de.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 3.0)

Quattro giovani tra i 23 e i 26 anni, originari della Val di Cecina, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari dai Carabinieri di Livorno e della Compagnia di Cecina su ordine del gip del locale Tribunale. Secondo quanto riportato da LivornoToday, sono accusati di violenza sessuale di gruppo: durante le vacanze estive avrebbero abusato di una 20enne sulla spiaggia di Marina di Bibbona.

Il provvedimento è scaturito all'esito dell'indagine coordinata dalla Procura di Livorno e avviata il 5 agosto scorso, quando la vittima si presentò al pronto soccorso di Cecina, dichiarando di aver subito una violenza sessuale da parte di un gruppo di ragazzi la notte tra il 2 ed il 3 agosto.

In seguito all'attivazione dei protocolli sanitari per garantire alla giovane la dovuta assistenza medica e psicologica, davanti al pm e agli investigatori la 20enne aveva denunciato l'accaduto fornendo la propria ricostruzione degli eventi. Racconto al quale sarebbero stati trovati effettivi riscontri sui cellulari dei quattro presunti colpevoli. Sulla base di tale elementi è scattata la richiesta di applicazione della misura cautelare, accolta dal gip.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.