Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Teramo. Omicidio Renata Rapposelli. Presentato il ricorso in Appello contro la sentenza di condanna in primo grado.

Miniatura della notizia (Miniatura di Interminatispazi su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

La difesa di Simone Santoleri, l'imputato condannato in primo grado a 27 anni di reclusione per l'omicidio della madre Renata Rapposelli, ha depositato ricorso contro la sentenza della Corte di Assise di Teramo.

La sentenza era arrivata qualche mese fa al termine del processo che ha visto la condanna anche del padre, Giuseppe Santoleri, a 24 anni di reclusione. Secondo l'accusa, i due imputati avrebbero ucciso la donna, arrivata a Giulianova (Teramo) proprio per incontrare l'ex marito e il figlio, nell'ottobre del 2017, al termine di un'accesa discussione per questioni economiche.

A denunciare la scomparsa della nota pittrice furono alcuni suoi amici. Il cadavere fu ritrovato diversi giorni dopo in una scarpata vicino al fiume Chienti, nelle Marche.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.