Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Termoli. Sequestra una donna, poi tenta di violentarla e la ferisce al collo: un 38enne arrestato per tentato omicidio.

Miniatura della notizia (Miniatura di Luca Aless su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Un 38enne nigeriano, irregolare, senza fissa dimora e con precedenti specifici, è stato accusato di tentato omicidio, violenza sessuale e rapina. Secondo le ricostruzioni, durante il pomeriggio dello scorso 28 dicembre a Termoli (Campobasso), avrebbe aggredito una donna di 51 anni mentre stava passeggiando in spiaggia, all'altezza della foce del torrente Sinarca.

Avrebbe trascorso circa 90 minuti nelle mani dell'aggressore che ha tentato di violentarla, ferendola alla gola con un coltello. Grazie alla prontezza d'animo e ad un escamotage, la donna è riuscita a fuggire, chiedendo aiuto a un auto di passaggio che ha costretto il 38enne ad allontanarsi. In seguito alla segnalazione ai Carabinieri, la donna è stata trasportata in ospedale per le cure del caso.

Grazie al lavoro dei militari della locale stazione e alla ricostruzione dell'identikit dell'individuo, fornito dalla vittima, l'aggressore è stato rintracciato in un locale abbandonato dove aveva trovato alloggio. Al termine della perquisizione, era stato rinvenuto il cellulare, sottratto precedentemente alla 51enne, insieme al coltello usato nel corso della violenza.

Le indagini hanno potuto appurare che il nigeriano aveva già provato ad abusare di un'altra donna nel 2018, a Campobasso. Dopo le formalità di rito, il 38enne è stato arrestato e condotto nel carcere di Vasto (Chieti), a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.