Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Foggia. Omicidio Filomena Bruno a Orta Nova. La difesa di Aghilar chiede il rito abbreviato: la decisione nella prossima udienza.

Miniatura della notizia (Miniatura di RDelliSanti su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Si è aperta oggi, 11 gennaio, l'udienza preliminare a carico di Cristoforo Aghilar, il 37enne accusato dell'omicidio pluriaggravato della madre della sua ex fidanzata, Filomena Bruno. Il delitto avvenne il 28 ottobre 2019 a Orta Nova in provincia di Foggia.

Il pm ha prodotto i risultati degli esami del DNA effettuati dal RIS , dai quali risulta confermato che i peli da barba rinvenuti nel bagno dell'appartamento della vittima appartenevano proprio ad Aghilar. Secondo la Procura risulta quindi ulteriormente confermata l'aggravante della premeditazione, dato che l'imputato si era appostato in agguato nell'appartamento della signora Bruno già da diverso tempo prima. La seduta è stata poi rinviata al prossimo mese per valutare le richieste dei legali.

Il difensore di Aghilar ha presentato istanza di giudizio abbreviato, sulla quale il giudice deciderà alla prossima seduta. L'avvocato di parte civile ha dichiarato: "Mi opporrò con tutte le forze alla concessione del giudizio abbreviato, dato che la nuova normativa non consente questo rito, che comporta lo sconto di un terzo della pena, per quei reati puniti con l'ergastolo".

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.