Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Poggibonsi. Caso Neda Vannoni. Il marito Casimirro Delli incapace di intendere: assolto dall'accusa di omicidio volontario.

Miniatura della notizia (Miniatura di Stefano Sansavini su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Si è concluso il processo a carico di Casimirro Delli alla Corte d'Assise del Tribunale di Siena. L'anziano 92enne era imputato per l'omicidio della moglie Neda Vannoni, avvenuto nel febbraio del 2019 a Poggibonsi.

L'uomo compì il delitto credendo, erroneamente, che la coniuge 82enne fosse gravemente malata. Dopodiché tentò invano di togliersi la vita, ma fu bloccato e sottoposto agli arresti domiciliari.

Successivamente la perizia psichiatra aveva certificato che il 92enne, nel momento dell'atto, non era in grado di intendere e volere. Tenendo conto delle condizioni psicologiche dell'anziano, ieri mattina la Corte di Assise ha deciso di assolverlo con formula piena, secondo l'articolo 530, comma 1, del codice di procedura penale.

L'uomo torna dunque in libertà, sottoposto all'obbligo di libertà vigilata per i prossimi 2 anni.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.