Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Monreale. La Procura indaga su due agenzie di modelle. In carcere due imprenditori accusati di induzione alla prostituzione.

Miniatura della notizia (Miniatura di Ludvig14 su ru.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo ha disposto l'esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di due imprenditori del settore della moda: Francesco Pampa, 41 anni, originario di Monreale, e Massimiliano Vicari, 44 anni, palermitano.

Secondo quanto riportato da MonrealePress, il primo sarebbe accusato di violenza sessuale su una minorenne, prostituzione minorile, induzione e favoreggiamento della prostituzione maggiorenne. Il secondo sarebbe accusato di prostituzione minorile e induzione e favoreggiamento della prostituzione maggiorenne.

Il notiziario locale riporta anche dell'emissione della misura degli arresti domiciiari nei confronti di un altro monrealese, Filippo Giardi, 36 anni, indagato per prostituzione minorile e per aver intrattenuto rapporti sessuali con una minorenne.

Gli imprenditori Pampa e Vicari avrebbero diretto un'organizzazione per la promozione di giovani modelle del territorio con l'obiettivo di farle partecipare a eventi nazionali e internazionali. Proprio nell'ambito di tali attività, secondo le indagini condotte dalla Procura di Palermo, i due avrebbero realizzato e gestito un giro di prostituzione che avrebbe coinvolto alcune modelle associate alle agenzie Vanity Models Management e Max Services.

Giardi sarebbe legato alla vicenda perché, orbitando intorno all'organizzazione gestita da Pampa e Vicari, avrebbe approfittato di una minorenne intrattenendo con lei rapporti sessuali in cambio di denaro.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.