Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Tribunale di Latina. Arrestato a ottobre per maltrattamenti su moglie e figlia: 63enne condannato a 4 anni di reclusione.

Miniatura della notizia (Miniatura di Erik su Flickr, licenza CC BY-SA 2.0)

Quattro anni e otto mesi di reclusione. È questa la sentenza, emessa giovedì 14 gennaio dal Tribunale di Latina, nei confronti di un 63enne, arrestato lo scorso ottobre dalla Squadra Volante per aver pesantemente maltrattato la moglie e la figlia.

L'episodio era avvenuto in città e aveva portato anche all'emissione di un provvedimento restrittivo. L'imputato era finito prima in carcere e poi agli arresti domiciliari e, in un secondo momento, la moglie dell'uomo aveva ridimensionato le accuse e ritrattato: una prospettazione quest'ultima che non è stata accolta dai magistrati, che hanno ritenuto le dichiarazioni rilasciate dalla donna all'epoca dei fatti genuine.

Il collegio penale ha accolto la richiesta del pm che durante il processo ha ricostruito i fatti, chiedendo la condanna per l'uomo a quattro anni, sulla scorta delle condotte violente che erano state cristallizzate in fase di indagini. Scontato che tra novanta giorni, una volta conosciute le motivazioni della sentenza, sarà presentato ricorso in Corte d'Appello.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.