Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Concordia Sagittaria. Uccisa dal marito a coltellate davanti ai figli. La vittima si chiama Victoria Osagie. L'uomo, 42enne, arrestato.

Miniatura della notizia (Miniatura di Michael Gunther (G41rn8) su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Accoltellata dal marito davanti ai loro tre bambini, è morta in un lago di sangue. Il femminicidio è avvenuto ieri sera, in pieno centro, a Concordia Sagittaria (Venezia). A perdere la vita Victoria Osagie, nigeriana di 35 anni, brutalmente aggredita da Moses Osagie, 42 anni.

Secondo una prima sommaria ricostruzione, riportata dal Gazzettino, tutto è scaturito da una lite tra la coppia. Lui, palesemente ubriaco, ha iniziato a inveire sulla moglie accusandola di avere una relazione extraconiugale. Un'accusa non nuova. Già tre anni fa i Carabinieri erano infatti intervenuti per sedare una lite tra i due, pare sfociata per la presenza di una persona estranea alla famiglia che per un periodo avrebbe vissuto sotto lo stesso tetto.

Ieri una nuova discussione è degenerata nell'omicidio. Moses si è scagliato, armato di un coltello, sulla madre dei loro figli con estrema ferocia. L'ha inseguita per tutta la casa mentre lei cercava di fuggire. Diverse i fendenti che ha inferto alla moglie, che in più circostanze aveva cercato di difendersi. Nemmeno le urla dei loro figli, che a loro modo hanno cercato di fermare la violenza, sono servite a bloccare il gesto.

Il 42enne è stato arrestato dai Carabinieri e trasferito nel carcere di Pordenone.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.