Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Cremona. Omicidio della piccola Gloria. Kouao Jacob Danho condannato all'ergastolo. Esclusa l'aggravante della premeditazione.

Miniatura della notizia (Miniatura di trolvag su Panoramio e Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Kouao Jacob Danho è stato condannato all'ergastolo dalla Corte d'Assise di Cremona. L'imputato, ivoriano di 38 anni, il 22 giugno del 2019 aveva ucciso la figlia Gloria, di soli 2 anni, nell'appartamento dove risiedeva, in via Massarotti.

L'aveva fatto per vendicarsi di mamma Isabelle, l'ex compagna che, nei mesi precedenti, lo aveva lasciato e che non voleva più ricucire la loro relazione. Una lunga agonia per la piccola bimba: le ferite non erano mortali, poteva essere salvata, ma l'uomo chiamò i soccorsi troppo in ritardo.

Omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, per la pm, Vitina Pinto, che aveva richiesto l'ergastolo. Istanza parzialmente accolta dai giudici che hanno escluso la pianificazione del gesto.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.