Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Latina. Omicidio Veronica De Nitto a San Francisco. I sospetti della polizia americana sull'ex compagno della 34enne pontina.

Miniatura della notizia (Miniatura di Erik su Flickr, licenza CC BY-SA 2.0)

È un giovane americano l'uomo sospettato di aver ucciso Veronica De Nitto, la 34enne originaria di Latina che viveva negli Stati Uniti da 4 anni nel suo appartamento a Daly City, una città di circa centomila abitanti a sud di San Francisco.

La polizia locale sarebbe sulle tracce di un ragazzo che aveva avuto una relazione con la giovane pontina. Secondo le poche informazioni che arrivano dall'America, la 34enne era sola in casa al momento del delitto. È stata colpita alla gola con un'arma da taglio. Il corpo senza vita è stato ritrovato la mattina dello scorso 15 gennaio dai vigili del fuoco.

I pompieri della North County Authority erano intervenuti in seguito alla segnalazione di un incendio dove viveva la vittima. Dopo l'evacuazione è stato trovato il cadavere all'interno del suo appartamento, l'unico dell'edificio nel quale si era sviluppato il rogo. Una delle ipotesi è che l'assassino abbia appiccato il fuoco prima della fuga, ma al momento non si conoscono ulteriori dettagli.

Intanto è stata lanciata una raccolta di fondi per aiutare la famiglia di Veronica De Nitto, molto conosciuta a Latina per aver gestito la storica pizzeria "Bari e Dispari", nel sostenere le spese legali e per altre incombenze.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.