Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Maddaloni. Violenze fisiche e abusi sessuali su una 22enne con problemi cognitivi: tre persone arrestate e condotte in carcere.

Miniatura della notizia (Miniatura di Kris de Curtis su Flickr, licenza CC BY 2.0)

Picchiata con un bastone e abusata sessualmente mentre il tutto sarebbe stato registrato da un cellulare. Tre persone, una donna e due uomini, sono stati arrestati a Maddaloni della Squadra Mobile di Caserta con l'accusa di violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona, lesioni, revenge porn e staking ai danni di una 22enne, affetta da gravi problemi cognitivi.

Un incubo iniziato con la denuncia della scomparsa della ragazza, presentata del padre. Dopo alcuni giorni di indagini da parte della Procura di Santa Maria Capua Vetere, la giovane è stata ritrovata nella sua abitazione, dove nel frattempo era stata riaccompagnata da uno degli arrestati.

Durante il colloquio con gli inquirenti e la psicologa è emersa la terribile storia di violenza di cui la 22enne era stata vittima. La ragazza ha raccontato di essere stata portata nella casa di uno dei suoi aguzzini, dove poi è stata abusata sessualmente e picchiata con un bastone. Sui telefoni degli indagati sono stati trovati i filmati che testimoniano le violenze commesse ai danni della giovane, che venivano scambiati attraverso una chat di gruppo.

I tre volevano anche costringere la vittima ad accusare il padre degli abusi, approfittando dei suoi problemi cognitivi. Sulla base degli elementi raccolti, la Procura ha richiesto e ottenuto, dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la misura cautelare della custodia in carcere per tutti e tre gli indagati.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.