Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Bolzano. Il caso della scomparsa di Laura Perselli e Peter Neumair. Il figlio Benno non risponde al gip.

Miniatura della notizia (Miniatura di Tuxyso su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Benno Neumair, figlio della coppia di Bolzano scomparsa, fermato ieri, venerdì 29 gennaio, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Interrogato dal gip questa mattina, il 30enne, accusato di omicidio e di occultamento di cadavere, ha scelto di non parlare.

I suoi legali hanno chiesto la scarcerazione. Il giudice deciderà se confermare il fermo oppure no nel primo pomeriggio. A scommettere sulla sua presunta innocenza non sono più neppure i parenti più stretti che vivono sperando di poter conoscere la verità.

La battaglia giudiziaria rischia però di essere lunga e ricca di insidie. Ieri gli avvocati difensori Moccia e Polo hanno confermato la decisione di inoltrare l'istanza di incidente probatorio. L'obiettivo è di ottenere maggiori garanzie difensive sul fronte scientifico delle indagini che potrebbe risultare decisivo.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.