Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Bolzano. Caso Neumair. L'autopsia: Laura Perselli sarebbe morta per strangolamento. Ancora senza esito le ricerche del marito Peter.

Miniatura della notizia (Miniatura di Tuxyso su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Laura Perselli, la bolzanina scomparsa il 4 gennaio e la cui salma è stata trovata un mese dopo nel fiume Adige, sarebbe morta per strangolamento. È quanto si apprende dalle indiscrezioni filtrate sull'autopsia effettuata nella giornata di ieri, su incarico della Procura.

Un risultato importante ai fini delle indagini sul duplice omicidio della donna e del marito, Peter Neumair, 63 anni, il cui corpo è stato cercato senza esito con una maxi battuta nell'Adige. Dai risultati dell'autopsia gli inquirenti sperano di ottenere ulteriori indizi e prove utili a ricostruire quanto è accaduto.

In carcere resta il figlio della coppia, Benno Neumair, accusato dell'omicidio e dell'occultamento del cadavere dei genitori. Il giovane, però, continua a dirsi innocente. Sarà stabilito nei prossimi giorni se proseguire con le ricerche del corpo del padre Peter.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.