Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Faenza. Omicidio Ilenia Fabbri. Le parole della figlia della vittima: "Voglio giustizia. Non è stato mio padre a ucciderla".

Miniatura della notizia (Miniatura di Gianni Careddu (Discanto) su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Non ha mai lasciato solo suo padre, sostiene che sia innocente ed è stata sempre accanto a lui anche al funerale della madre. "Pure io voglio sapere chi l'ha uccisa, ma non è stato il mio babbo".

Sono le parole di Arianna, la figlia 21enne di Ilenia Fabbri, intercettata dai cronisti fuori dalla casa di Faenza dove sua madre è stata uccisa.

Il padre della ragazza, Claudio Nanni, è al momento l'unico indagato per l'omicidio della donna. Che il legame tra padre e figlia non sia stato scalfito dagli avvenimenti delle ultime settimane lo sottolinea anche uno dei legali difensori dell'uomo: "La vicinanza della figlia per lui è molto importante".

"In questo momento non sta bene, ovviamente è molto provato. Però deve tenere duro, per se stesso e per la figlia". L'avvocato ha anche spiegato che il suo assistito "si dichiara innocente" e che i rapporti con la ex erano inesistenti da due-tre anni.

Intanto, a dieci giorni dal delitto, l'assassino è ancora là fuori da qualche parte e c'è l'amica di Arianna, l'unica ad averlo visto, che per gli inquirenti potrebbe essere in pericolo. È per questa ragione che è scattato un programma di protezione su di lei, unica testimone del delitto.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.